domenica 23 luglio 2017

Marco Zanoni e Ana Nanu firmano le vittorie alla Bagolino Alpin Run

Marco Zanoni e Ana Nanu si aggiudicano una splendida 
edizione della BAGOLINO ALPIN RUN 

Per la prima volta Marco Zanoni e Ana Nanu hanno vinto la “Bagolino Alpin Run”, disputata domenica 23 luglio a Bagolino, giunta all'ottava edizione.

Grazie anche alla splendida giornata che ha esaltato le meraviglie dell’Alta Valle Sabbia e delle montagne che circondano Bagolino si è conclusa svolta oggi l’ottava edizione della “Bagolino Alpin Run”. 320 gli iscritti alla gara competitiva (di 16km) e 40 alla non competitiva (di 9 km) che alle 9.00 sono partiti dal parco Pineta.

Bellissimo il percorso: dopo una leggera salita che porta all'abitato di Bagolino, gli atleti hanno percorso i vicoli del centro storico, accompagnati dagli applausi del folto pubblico che aspettava i concorrenti. Sono scesi poi fino in località Romanterra, per attraversare il primo ponte e poi risalire verso l’eremo di San Gervasio, dove li aspettava il primo ristoro prima di affrontare la breve discesa tecnica in località Cochet, perfettamente messa in sicurezza dagli uomini del soccorso alpino. Hanno poi affrontato un tratto di falsopiano con bellissimo sentiero nel bosco, breve tratto in salita verso Pissisidol, discesa fino in Mignano attraverso boschi e prati. È seguito un altro ristoro prima di affrontare la lunga e impegnativa salita in località Ostù. A concludere la discesa in mezzo a boschi di castagni, che ha riportato i concorrenti all’arrivo, posizionato sempre al parco Pineta.

La gara è stata vinta dal forte atleta Marco Zanoni in 1 ora 22 minuti e 21 secondi, precedendo nell’ordine Filosi Marco, Bottarelli Andrea, Danesi Davide e Bresciani Roberto.
  
Tra le donne la vittoria è andata a Ana Nanu che ha tagliato il traguardo in 1 ora 42 minuti e 17 secondi. Alle sue spalle Maria Grazia Roberti, Bonora Lara, Illini Roberta e Vagni Monica.
La corsa, che valeva anche come ultima prova del Grand Prix di Corsa in montagna Valle Sabbia ed Alto Garda, ha visto l’arrivo di 304 atleti che hanno affrontato i 16 km del percorso e 2.000 metri di dislivello veramente selettivi. La manifestazione ha visto anche la partecipazione di 40 bambini alla Mini Alpin Run.

Si conferma dunque l’ottimo livello organizzativo raggiunto dalla BAR grazie alla collaborazione di tutte le associazioni bagosse, dagli uomini e donne dell’ambulanza, della protezione civile, del soccorso alpino, dei vigili del fuoco e dai numerosi volontari sparsi sul percorso.

domenica 2 luglio 2017

Bagolino Alpin Run 2017

Sale l’attesa, a un venti giorni da uno degli eventi centrali dell’attività della Società Sportiva Dilettantistica e dell’Avis di Bagolino, momento di aggregazione dell’intera estate bagossa.
Per l’organizzazione, mancano ormai solo pochi dettagli e siamo ormai praticamente in dirittura d’arrivo. Attesa anche per i podisti, che anno dopo anno hanno dimostrato con la loro partecipazione l’affetto per questa corsa così dura e così bella segnandosi il 23 luglio come data da non perdere!


 Molti i punti di continuità con le edizioni passate: innanzitutto l’inserimento della gara nel circuito del Grand Prix di corsa in montagna Valsabbia ed Alto Garda, assieme alla Grimpeur Race, al Giro del Monte Zovo, alla Pompegnino Vertical Trail, alla Ivars Tre Campanili Half Marathon e alla Gamba Buna Trail.

Il percorso è confermato: districandosi in un ambiente di media montagna, passa in rassegna tutte le bellezze della zona, dal centro storico di Bagolino ai boschi che lo circondano. Il tutto in 1.200 metri di dislivello positivo, con l’ultima salita a fare la differenza e magari a decidere il vincitore. Dall’anno scorso, il percorso è tracciato con segnaletica permanente grazie al prezioso lavoro svolto dai volontari del CAI sottosezione di Bagolino, con pochissime varianti che salvaguardano il passaggio nelle proprietà private.

Il 90% del tracciato competitivo può quindi essere percorso e provato tutto l’anno dai runners che vogliono studiarlo o semplicemente allenarsi.
Da sottolineare che l’edizione 2017, trova spazio nel calendario regionale Fidal e assegna i titoli di campione/campionessa regionale individuali di lunghe distanze di corsa in montagna delle categorie Promesse e Assoluti. La gara è valida anche come fase del Grand Prix provinciale Master di società di specialità, e concorrerà come tappa del Brescia Running Tour Master.

Strepitoso è il pacco gara, implementato e reso ancora più appetibile, grazie alla collaborazione con il negozio Alp Station di Brescia, con una strepitosa maglia (solo per i primi 350 iscritti) griffata MONTURA, oltre a prodotti MANIVA, NAMED, VALLEDORO ed il buono pasto per il pranzo post gara.

Vi aspettiamo quindi a Bagolino il 23 luglio per correre una vera corsa in montagna, impegnativa e a tratti tecnica, in un ambiente naturale e paesaggio mozzafiato, per conoscere il paese di Bagolino, ricco di storia e di arte, il paese del formaggio Bagoss e del famoso carnevale!

Modalità d’iscrizione:
– TRAMITE TDS, compilando la scheda d’iscrizione scaricabile dal sito internet
www.enternnow.it con pagamento on line, tramite carta di credito del circuito Visa o
Mastercard oppure bonifico bancario a favore della SSD Bagolino “Gestione evento Alpin
run” IBAN: IT74C0807835540000033013270 con causale “iscrizione 2017 + nome/i
atleta/i”;
– compilando la scheda d’iscrizione scaricabile dal sito internet www.enternnow.it
o www.bagolinoalpinrun.blogspot.it e inviandola con la documentazione richiesta, al fax
+39 041 5086458 oppure all’indirizzo di posta elettronica bagolinoalpinrun@tds-live.com;
– presso uno dei punti autorizzati e sotto elencati, compilando la scheda d’iscrizione
scaricabile dai siti internet sopra riportati, oppure all’interno del volantino, completa
della documentazione necessaria:
Bar Amici piazza G. Marconi 1, 25072 Bagolino (Bs)
Paris Sport via Migliorini 20, Vobarno (Bs)
Caffè Nazionale piazza G. Garibaldi 14, Vestone (Bs)
Alp Station Via A. Diaz, 23, 25010 San Zeno Naviglio BS
SITO INTERNET UFFICIALE – http://bagolinoalpinrun.blogspot.it
MAIL RIFERIMENTO PER INFORMAZIONI – bagolinoalpinrun@sportivabagolino.it

mercoledì 27 luglio 2016

lunedì 25 luglio 2016

Comunicato stampa Bagolino Alpin Run 2016

SSD BAGOLINO e AVIS BAGOLINO
con il patrocinio di
PROVINCIA DI BRESCIA e COMUNE DI BAGOLINO
ed ECOMUSEO VALLE DEL CAFFARO
presentano:
24 Luglio 2016

Festa bresciana alla Bagolino Alpin Run 2016

Rambaldini e Bottarelli ancora al top, record di iscritti

Una giornata di festa. Per lo sport, per la cittadina di Bagolino, per l'atletica bresciana. La settima edizione della Bagolino Alpin Run ha mantenuto le promesse e ha regalato una splendida mattinata ai tanti appassionati della corsa in montagna presenti. La gara bagossa ha fatto registrare due record di cui andare fieri: quello di partecipazione, con oltre 370 atleti partiti per la competitiva, circa 60 alla non competitiva ed altrettanti alla Mini Alpin Run riservata ai più piccoli; e il primato della gara femminile, ritoccato, anzi, fatto crollare da Sara Bottarelli, miglioratasi rispetto al passato limite cronometrico (sempre suo) di ben 1'19”.
Come nel 2013 e nel 2015, il valsabbino Alessandro Rambaldini e la valtriumplina Sara Bottarelli convertono in vittorie nette la propria partecipazione. Il distacco sui primi inseguitori è sensibile, i due top runner confermano di essere di un'altra categoria, d'altronde stiamo parlando di un campione del mondo lunghe distanze (lui) e di un bronzo europeo (lei). All'arrivo al Parco Pineta di Bagolino, tuttavia, lasciano trapelare sensazioni diverse. Alessandro appare naturalmente stanco, i 16 km di saliscendi in valle hanno messo a dura prova gambe che in queste ultime settimane sono state molto caricate di lavoro e chilometri di corsa. È lo stesso campione di Lavenone ad ammetterlo: «Oggi è stato diverso rispetto alle vittorie passate, ho fatto un po' più fatica, le gambe non giravano. Il marocchino è andato molto forte, soprattutto nella prima parte, tanto che gli sono stato dietro a lungo. Aveva 10 metri di vantaggio, in discesa volava e non riuscivo a raggiungerlo.
Poi ha fatto un piccolo errore in prossimità del traguardo volante, sono passato e da lì in poi ho fatto gara di testa. Vincere qui è sempre emozionante, farlo da campione del mondo è unico.
Ringrazio gli organizzatori e gli amici della valle che ogni volta mi sostengono». A sentirlo parlare sembra che il successo sia stato risicato o in dubbio, poi vai a guardare i tempi e vedi che Andrea Bottarelli, fratello di Sara, ha terminato con 1'52” di ritardo dal leader. L'1h21'37” finale di Alessandro è lontano 3' dal record, chiaramente suo, della corsa, ma basta e avanza per dare il senso del dominio. Al terzo posto il marocchino di cui parlava Rambaldini, Youness Zitouni (1h24'08”), al quarto l'idolo locale, Dino Melzani (1h28'23”), podista di casa già vincitore in passato della gara bagossa.
Tutt'altra impressione è quella che dà Sara Bottarelli in dirittura d'arrivo. Il passo è sicuro e sciolto, il viso non pare nemmeno sudato (il clima mite ha certamente aiutato a vivere al meglio la corsa), e a pochi metri dal traguardo la ventiseienne si lascia addirittura andare ad un gesto mai visto: poggia le mani a terra, leva le gambe e taglia lo striscione con una bella verticale. Una prova di forza e un pizzico di pazzia che ci dicono molto del carattere di una campionessa che vive la sua passione con una gioia innegabilmente contagiosa: «Non capita spesso di arrivare al traguardo in condizioni così buone – specifica Sara – perciò mi è venuta questa idea. Sono molto contenta, come sempre quando vengo qui. Sto preparando una gara di sola salita, quindi ho spinto solo a salire, mentre in discesa mi sono trattenuta». In poche parole, la Bottarelli fa sapere che l'1h34'17” (ottavo rilevamento assoluto di giornata) con cui ferma il tempo, abbattendo il precedente primato, è migliorabile eccome. Probabilmente solo da lei, ma questa è un'altra storia. Mentre è al microfono nel dopogara, il quadretto famigliare si completa con l'arrivo di papà Giorgio, cui Sara dedica uno speciale augurio: ieri il Master 55 ha compiuto gli anni.
Anniversario migliore, per questa manifestazione, era difficile da vivere. Come da tre anni a questa parte, la BAR ha avuto il ruolo di tappa conclusiva all'interno del Grand Prix di Valle Sabbia ed Alto Garda (Magnifica Salodium, Grimpeur Race, Giro del Monte Zovo, Pompegnino Vertical Trail e Tre Campanili Half Marathon le altre prove del gran premio), dando ai podisti in lizza l'ufficialità dell'esito finale. L'Atletica Brescia Marathon si laurea campionessa a squadre davanti ad Atletica Pertica Bassa ed Atletica Paratico; al femminile il successo va a Monica Seraghiti, che trionfa su Lara Bonora e Monica Vagni; tra gli uomini vince Alessandro Noris, battendo Alessio Zorzi e Alessandro Ricci di una manciata di punti.
Si chiude così anche questa edizione della Bagolino Alpin Run, una corsa diventata in pochi anni un appuntamento imperdibile per gli appassionati di corsa in montagna. L'esperienza e la maturità che va acquisendo l'organizzazione (Ssd Bagolino ed Avis Bagolino) riserverà sorprese ad ogni edizione, novità che già quest'anno hanno fatto parlare, scuotendo il modo di fruire un evento sportivo: grazie al lavoro di Alessandro Dionisi e Riccardo Cosi la gara è stata ripresa in alcuni punti strategici del tracciato e rimandata in diretta video nella zona di arrivo, facendo sì che lo spettacolo della BAR fosse condiviso anche con chi non si trovava in gara, ma comodamente piazzato in zona arrivo. Aspettando ulteriori passi avanti sul lato tecnologico e tenendosi stretti il valore umano e naturalistico di tradizione e paesaggio, la Bagolino Alpin Run va avanti a far festa fino a sera, dando l'arrivederci al 2017.

venerdì 22 luglio 2016

Iscritti parziali Bagolino Alpin Run 2016

Vuoi sapere chi c'è alla Bagolino Alpin Run 2016. Clicca qui gli iscritti al 21/07/2016.


giovedì 14 luglio 2016

Avviso importante iscrizioni tesserati E.P.S.

Vi comunichiamo che a seguito di una variazione in corso d'anno del regolamento nazionale Fidal i tesserati E.P.S. non possono più partecipare a competizione di carattere nazionale.
La Bagolino Alpin Run (competitiva) essendo gara nazionale di corsa in montagna sarà aperta esclusivamente ai tesserati Fidal, Runcard o Mountain Trail Card. Sono esclusi i tesserati E.P.S.